Benvenuti sul Blog di Micolcirid! Se siete fashion hunter, appassionati di nuove tendenze o se vi piacerebbe provare prodotti o brand innovativi ma avete paura delle brutte sorprese qui potete trovare tutto quello che fa per voi: tante review dettagliate e personali dedicate a Beauty, Childhood, Food, Fashion, Fun, Home e Jewels che vi aiuteranno a stilare la vostra wish-list in tutta serenità!

Follow me!

Follow me!

Collaborazioni

Sei un'Azienda e vuoi aumentare la tua visibilità sul web? Mandami i tuoi prodotti da testare e li recensirò sul mio blog, condividendoli con i miei follower e sui principali social media per un totale di oltre 8 mila utenti.. Per contattarmi: micolcirid@gmail.com

martedì 8 gennaio 2013

Il diritto alla femminilità!

Oggi desidero raccontarvi una storia, la storia di Giulia!



C'era una volta Giulia! Non si tratta di una principessa e questa non è una favola ... ma la storia di una donna in 'carne ed ossa', una donna che aveva perso il sorriso ...

Qualche mese fa mi trovavo in ludoteca con il mio bimbo più piccolo, che stava giocando insieme a una bambina in un'enorme vasca riempita di palline di plastica.
I bordi della vasca sono alti e per uscire i bambini piccoli hanno bisogno dell'aiuto delle mamme.
Così, quando si sono stancati del gioco, io e Giulia, la mamma della bimba, abbiamo recuperato i rispettivi figli sollevandoli fuori dalla vasca. Facendo quel gesto, per me così semplice ed insignificante, Giulia è impallidita e chiedendomi di curarle per un attimo la figlia mi ha detto che si sarebbe assentata per qualche minuto.
Quando è tornata, forse per giustificarsi o forse semplicemente per sfogarsi, mi ha confidato di soffrire di incontinenza urinaria dalla nascita della figlia. Mi ha raccontato che le capita specialmente nel corso di qualche sforzo, tipo quando solleva la bambina, o quando starnutisce.
Questa condizione la affligeva parecchio tanto da non averne parlato con nessuno, specie in famiglia. A maggior ragione era davvero angosciata per il fatto che avrebbe dovuto trascorrere qualche giorno a casa di sua suocera e non sapeva come gestire la cosa non potendo andare continuamente in bagno.
Mentre lei raccontava del suo disagio e delle sue ansie, improvvisamente mi è venuto in mente un incontro che avevo fatto durante il corso pre-parto che ho frequentato quando ero in dolce attesa della mia primogenita!


In quell'incontro avevano spiegato l'importanza della rieducazione del pavimento pelvico proprio in prevenzione di fenomeni di incontinenza urinaria che potevano verificarsi successivamente al parto. La Specialista che aveva tenuto l'incontro si era anche soffermata ad illustrare alcuni semplici esercizi che, fatti quotidianamente, avrebbero sicuramente aiutato a recuperare l'elasticità della muscolatura pelvica per superare il problema dell'incontinenza urinaria.

Così quando sono rincasata, animata dalla sensibilità, dall'empatia e dal desiderio di aiutare le persone, che mi caratterizzano, mi sono messa a rispolverare i miei appunti su quell'incontro e, una volta trovato il nome 'esercizi di Kegel', mi sono messa a fare ricerca sul computer.

Inserendo la voce 'esercizi di Kegel incontinenza urinaria' su un popolare motore di ricerca uno dei primi risultati trovati è stato   




Incuriosita dal trovare il nome Lines, uno dei brand in cui come donna ripongo maggiore fiducia, associato al tema dell'incontinenza urinaria, ho cliccato sul link e ho scoperto un sito ricco di informazioni, costruito con sensibilità e che offre soluzioni concrete!


http://www.linesperla.it/


Prima di tutto ho scoperto, con mio grande stupore, che l'incontinenza urinaria è una condizione comune a molte donne, anche giovani. Una donna su sei tra i 35 e i 70 anni e quasi la metà delle donne sopra i 65 anni ha occasionali perdite di urina.

Ho raccolto poi una ricca serie di informazioni, che ritengo importante condividere nell'ottica che la diffusione di certe informazioni possa aumentare la consapevolezza su certe tematiche e problematiche e possa aiutare chi ne è afflitto a vivere meglio!

I due tipi di incontinenza più comuni per la donna sono da sforzo e da urgenza. Esiste poi anche una forma mista che presenta caratteristiche di entrambi i tipi.


L’incontinenza urinaria da sforzo è caratterizzata da fuoriuscite involontarie in seguito a pressione addominale dovuta a sforzi fisici, starnuti, colpi di tosse, risate, allenamento fisico o sollevamento di un peso. L’incontinenza da sforzo avviene quando l’indebolimento dei muscoli del pavimento pelvico causa una discesa del collo della vescica. Questo fa sì che lo sfintere interno, una sorta di rubinetto della vescica, non riesca a rimanere chiuso in modo soddisfacente quando sottoposto a pressione addominale. Le perdite in questo caso non sono tipicamente precedute dalla sensazione di urinare e variano, a seconda dei casi, da poche gocce a un flusso più significativo.

Si parla invece di incontinenza da urgenza quando la perdita involontaria di urina è provocata da un bisogno urgente. Si verifica quando il cervello riceve l’impulso di svuotare la vescica e non può impedire la minzione o trattenerla fino al raggiungimento di un luogo appropriato.



Le cause più comuni sono:


Gravidanza e parto: Le donne in gravidanza o che hanno appena partorito sperimentano cambiamenti a livello sia fisico che ormonale. L’incontinenza urinaria non è affatto rara in fase di gravidanza, poiché la pressione dell’utero sulla vescica, i cambiamenti ormonali ed il parto possono indebolire i muscoli del pavimento pelvico. E’ per questo che la probabilità di avere fuoriuscite di urina è tre volte superiore per le donne che hanno avuto figli, rispetto a quelle che non ne hanno mai avuti. 

Menopausa: La menopausa è quell’evento fisiologico della vita di una donna che comporta un cambiamento ormonale a livello degli estrogeni. Ciò può in alcuni casi influenzare i muscoli del bacino, determinando un assottigliamento dell’uretra e la conseguente incontinenza urinaria.

Obesità: L’obesità è legata all’incontinenza poiché il grasso accumulato nella parte addominale preme sulla vescica, aumentando il numero delle minzioni e più in generale lo stimolo ad urinare. I medici consigliano di perdere peso mediante una dieta sana o trattamenti farmacologici in modo tale da controllare l’incontinenza urinaria stessa.

Infezioni della vescica: Le infezioni della vescica portano ad un restringimento dell’uretra che potrebbe contrarsi involontariamente e generare delle fuoriuscite di urina.


Nel caso di incontinenza da sforzo, il trattamento più frequentemente consigliato dal medico consiste in una serie di esercizi per la rieducazione vescicale (esercizi di Kegel). In caso di incontinenza da urgenza, la terapia consigliata varia dalla rieducazione vescicale, alla terapia farmacologica, fino a quella chirurgica.




Gli esercizi di Kegel rappresentano un facile e comodo metodo che consente di recuperare l’elasticità della muscolatura pelvica. Si svolgono contraendo e rilassando, secondo determinate modalità e sequenze, i muscoli pubococcigei, gli stessi utilizzati quando ci si sforza di interrompere il flusso urinario mentre si fa la pipì.
Gli esercizi possono essere svolti in qualsiasi circostanza e momento della giornata mediante ripetizioni più o meno frequenti e durature, con contrazioni più intense o più dolci, facendo brevi pause fra una contrazione e l'altra.
La corretta esecuzione degli esercizi di Kegel prevede:


Ulteriori accorgimenti in caso di incontinenza urinaria sono:

- avere buone abitudini urinarie (evitare di andare al bagno troppo spesso per non rischiare una riduzione della capacità di ritenzione vescicale e non avere fretta durante la minzione);
- avere un' alimentazione corretta, ricca di vitamine, sali minerali ed oligoelementi perché anche la dieta influisce sulla quantità di urina prodotta;
- curare della propria igiene intima, soprattutto in caso di perdite di urina durante gravidanza e menopausa, prevenendo così il rischio di irritazioni e infiammazioni.

Proprio in riferimento a quest'ultimo punto Lines ha messo a punto Perla, una linea di prodotti specifica per le perdite di urina che offre alla donna una giusta protezione nel pieno rispetto della sua femminilità.



L' elevata protezione e la tecnologia esclusiva anti-odore Naturactive&TRADE rendono i prodotti Perla una soluzione ideale per continuare ad affrontare con serenità la vita di tutti i giorni.
In più, grazie a centinaia di micro-canali che allontanano velocemente il liquido dalla pelle, Lines Perla è due volte confortevole.


Ecco la gamma dei prodotti Lines Perla:


 Sul sito Lines Perla c'è anche una ricca sezione di articoli specialistici, un'area dedicata alle domande e risposte e, in fondo a questa pagina, è possibile richiedere un campione prova gratuito dei prodotti Lines Perla!


Il giorno dopo, mentre in ludoteca le raccontavo tutto quello che avevo scoperto, Giulia mi guardava con un misto di sollievo e gratitudine!
Sono passati diversi mesi da allora!
Giulia oggi è una donna che, consapevole del suo problema e grazie ad alcuni semplici accorgimenti, ha recuperato la fiducia in se stessa ed è tornata a vivere una vita normale! Ha ricominciato addirittura a frequentare la palestra, che aveva abbandonato all'insorgere dell'incontinenza urinaria.
L'aver acquisito consapevolezza del proprio problema e delle tecniche per gestirlo le ha permesso di trovare il coraggio di parlarne in famiglia e di mettersi in cura da uno specialista.

Giulia è tornata a sorridere!
... e come nelle più belle storie (quelle che piacciono a me) ... vissero felice e contenti!